Turismo & Attività

Attività in Camargue

L’Hotel l’Auberge Cavalière du Pont des Bannes è situato nel cuore della riserva naturale della Camargue. Ci sono molte attività in Camargue: cavalli bianchi, tori neri e fenicotteri rosa rappresentano solo una piccola parte di ciò che il sito ha da offrire. Per scoprirli, tutti i mezzi sono a vostra disposizione: passeggiate a piedi, a cavallo, in bicicletta, in carrozza trainata da cavalli o in jeep.

Forse preferite fare una pausa e rilassarvi davanti alla palude a bordo piscina, all’ombra di una tamerice….. o rilassarvi alla SPA…

Activités en Camargue

Attività in Camargue

Sport e tempo libero in Camargue

L’hotel offre diverse possibilità di attività sportive oltre all’equitazione, come tennis, mountain bike, campi da golf nelle vicinanze. Sulla riva del fiume, potete risalire il piccolo Rodano in barca con la vostra famiglia, o scendere in canoa con gli amici.

Sul lato mare, le uscite est e ovest del villaggio hanno “spiagge private”; queste zone offrono ai vacanzieri una zona comfort con materassi, ombrelloni, bevande e cibo. Piuttosto tranquillo, il Mediterraneo è ideale per il nuoto in famiglia e il nuoto, il vento permette anche agli amanti degli sport di scivolamento, windsurf e kite surfisti, di praticare il loro sport in un ambiente eccezionale.

Osservatorio ornitologico

La Camargue, una vasta zona umida situata nel delta del Rodano, è una mecca per la ricchezza biologica e la diversità della fauna e della flora, in particolare degli uccelli.

Aperto tutto l’anno, il parco ornitologico del Pont de Gau, situato a 3 km dall’hotel, ospita le più svariate specie: fenicotteri rosa, ma anche garzette, folaghe, folaghe, folaghe, spatole, tadorne, aironi….. altrettante specie da scoprire, osservare o fotografare dagli osservatori creati a questo scopo.

Cultura, tradizioni e attività in Camargue

Il calendario della Camargue è scandito da una serie di date ed eventi che non possono essere ignorati:

  • i rifugi dell’11 novembre
  • la gara della Camargue
  • il Festival della Camargue e del Delta
  • rottami metallici
  • la Festa del cavallo a luglio
  • il pellegrinaggio degli zingari il 24 maggio

IL CAMPO

Il suo ecosistema

Ai margini del delta del Rodano, le paludi nel loro insieme costituiscono un ecosistema complesso e molto diversificato che comprende la maggior parte dell’avifauna della Camargue. L’abbondanza e la diversità sono soggette ad un equilibrio molto fragile, regolato dalle variazioni stagionali e dai cicli vitali annuali della fauna selvatica. Questa fragilità è all’origine della creazione della riserva nazionale nel 1927.

Il cavallo della Camargue

Citato fin dall’antichità romana, il cavallo Camargue è una piccola razza rustica di cavallo da sella con mantello grigio e soprattutto uno dei simboli forti della sua regione di origine, insieme al toro nero e al fenicottero rosa. È tradizionalmente allevato in semilibertà in manades, l’esclusivo monte dei guardiani della regione che lo utilizzano per il lavoro del bestiame e per molte feste popolari.

Activités en Camargue

Il cavallo della Camargue

Il toro della Camargue

Indossa un abito nero lucido e le corna a forma di lira, o tazza molto piccante.
Questo animale è imponente ma relativamente leggero, 1,40 m in media per i maschi e 1,20 m per le femmine, da 250 a 400 kg, da qui la sua capacità di correre. E’ l’unica razza europea ancora considerata selvatica. Si tratta di una razza cosiddetta “coraggiosa”, destinata principalmente alla tauromachia.

Spiagge e riserva

La costa del delta della Camargue offre una spiaggia di sabbia fine di circa sessanta chilometri che costeggia il Golfo di Beauduc, delimitata ad est dal Rodano e ad ovest dal Petit Rhône.

Queste due arterie dividono la Camargue in 3 settori:

  • il settore occidentale o “Petite camargue”.
  • il settore centrale o “Grande Camargue”, noto anche come “l’île de la Camargue”.
  • il settore orientale o “Plan du Bourg”.

Le Saintes-Maries

Luogo leggendario, creato nel 1838, il suo litorale accoglieva, agli albori del cristianesimo, Maria Giacobbe, Maria Salomè e la loro serva Sara, perseguitati cristiani in fuga dalla Palestina su una barca senza timone. Il villaggio di Les Saintes-Maries offre ai visitatori l’immagine della sua chiesa orgogliosa e protettiva e promette una visita ricca di emozioni sotto una luce sempre diversa.

Territoire Provence from Tourisme PACA on Vimeo.